Biografia

 

Carla Sautto Malfatto (Ferrara, 1954) poetessa, scrittrice, pittrice, vive e lavora a Denore (Ferrara). Sposata, due figli, dopo un periodo di interruzione, nel 2001 ha ripreso l’attività artistico-letteraria.

Ha conseguito numerosi premi e riconoscimenti per la poesia, la narrativa, la pittura e la grafica in concorsi nazionali ed internazionali, tra cui la Targa d’Argento della Presidenza della Camera dei Deputati, la Medaglia del Senato della Repubblica, il Premio Consiglio dei Ministri, il Premio Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Premio alla Cultura, il Premio Terme di Salsomaggiore 2002 per la pittura.

Collabora con varie riviste di cultura tra cui “Il Saggio” (del Centro Culturale Studi Storici di Eboli- Salerno) e “l’Ippogrifo” (dell’Associazione Gruppo Scrittori Ferraresi- Ferrara) con poesie, racconti, riproduzioni di opere artistiche. Dal settembre 2007, i suoi articoli d’attualità e ricerca sono pubblicati ogni mese sulla rivista di cultura “Il Saggio”. Membro di Giuria in concorsi letterari, i suoi testi di poesia e narrativa sono editi su prestigiose antologie e raccolte di AA.VV.

In campo artistico è apprezzata per la pittura (tipici i suoi “simbolismo-surrealismo” e “reale personalizzato e comparato”, così definiti dal critico Antonio Caggiano) e per la grafica. Membro di Giuria in concorsi artistici, diverse sue opere d'arte fanno parte di collezioni pubbliche e private e sono riprodotte su copertine di antologie e libri.

Si sono occupati di lei vari quotidiani, anche on line, e ha ricevuto motivazioni critiche, tra gli altri, da: Antonio Caggiano, Arturo Bertoni, Deborah Coron, Rina Gambini, Mina Rusconi, Rodolfo Vettorello.

Nel 2015, alle soglie del suo centesimo riconoscimento, pubblica la silloge di quindici racconti "Farfalle e Scorpioni" (Este Edition), contenente undici testi premiati e la riproduzione di alcune sue opere d'arte: la silloge è stata premiata a Fucecchio (FI), Prato, Rovigo, Eboli (SA).